Il Rituale dei Dervisci Rotanti (Sema)

   Concerto di Musica Sufi e la Cerimonia Turbinante

Mevlana e Il Modo Mevlevi

Il nome Mevlana  Celaleddin-i Rumi rappresenta l’Amore e il volo estatico all’infinito. Rumi è uno dei più grandi maestri   spirituali a geni politici della razza umana ed era il fondatore dell’ordine Mevlevi Sufi, una primaria confraternita mistica Islamica. Rumi è nato in Afghanistan che era sotto l’amministrazione dei Balkh, il 30 Settembre del 1207 da una famiglia di teologi istruiti. Scappando dall’invasione e distruzione dei Mongoli, Rumi e la sua famiglia hanno viaggiato a lungo nei territori Musulmani, hanno fatto pellegrinaggio alla Mecca e finalmente si sono stabiliti a Konya, in Anatolia che allora era parte dell’Impero Seljuk. Quando suo padre Bahaduddin Valad mori, Rumi prese il suo
posto nel 1231 come il professore di scienze religiose. Rumi che aveva 24 anni, era già uno scolaro affermato nelle scienze religiose e scienze positive. La confraternità Mevlevi è fondata completamente sull’amore e la tolleranza. Il Mevlana Esaltato è il santo d’amore: ha dato il suo cuore al creatore e ci ha insegnato di parlare solo d’amore e di amare tutte le creature perchè sono parte del Creatore. Lui chiede,

Se riempi uno brocca dall’oceano, quanta acqua può esso prendere? Sufficiente per un giorno.

Allora, proprio come l’oceano può riempire una brocca a seconda la capacità della brocca, così mevlana può essere percepito da noi a seconda la nostra capacità. In ogni caso, Mevlana è sopra e oltre la più alta e migliore concezione. Lui ha detto,

Sii un’amante. Scegli l’amore per essere uno dei scelti.

Rinunciare alla tua stessa esistenza e diventare inesistente in Dio, cioè, legando il tuo cuore completamente a Dio, è la strada più corta per raggiungerlo. Chi ha dato il suo cuore alla Verità Divina non ha più ‘il se’. E Dio che muove ogni sua particella. Così quella persona non agisce più in accordo col suo ego, facendo le cose cattive che avrebbero ferito gli altri. Quella persona è ormai stata avvolta nei principi morali di Dio L’Esaltato Mohammed e l’Esaltato Mevlana sono esempi di queste qualità per noi.

Mevlana sono esempi di queste qualità per noi.

Mevlana è un essere senze limite, e non può essere contenuto in questo mondo. Lui è la Voce Divina che da le nuove buone a quelli che cercano bellezza, verità, luce e la Verità Divina. Lui è la voce di compassione che offre consolazione a quelli che vivono sotto tirannia. Lui è filato curativo, donando salute a quelli che gridano a causa della separazione. Lui è il maestro d’umanità agli esseri umani. Ci insegna che tutto è dentro l’essere umano e che tutto l’universo è al comando dell’uomo.

Mevlana è un grande amante della Verità Divina. Lui è il maestro dell’amore. Lui stesso è amore. A quelli che domandavano cosa era l’amore, lui ha replicato:

Sii come me e sappi; nella luce o nel buio, finchè non diventi così non puoi conoscere l’amore completamente.

Mevlana Celaleddin-i Rumi è un essere illustroso, la Luce Divina, un sole spirituale che ha portato un nuovissimo messaggio al pensiero umano; che ha offerto le idee e il sistema del pensiero Islamico e articoli di fede entro il triangolo dello spirito, la mente e l’amore; che ha aperto un nuovo orizzinte all’uomo aggiungendo eccitamento al modo di morali, religione, saggiezza e conoscenza. Il più grande messaggio che ha portato al pensiero umano è Amore, Amore Divino e Unità.

Rumi ha portato entusiasmo ai cuori con le sue caratteristiche sante; era un santo, maestro spirituale, e la sua mente umana era immersa in luce; lui purifica il cuore e la mente dalle impurita e li salva dalla dualità.

Non respinge niente, piuttosto unisce, perfeziona e causa amore. Non ha pregiudizi verso niente perchè sa che tutto è la manifestazione e l’attualizzazione di Dio e riflette questo come uno stato spirituale alla mente e al cuore dell’uomo. Mevlana è un maestro superiore e santo. E un sistema per se, una vita, un’ordine. E un monumento di spiritualità che, attraverso la sua sublimità, dimostra i suoi valori morali, la sua conoscenza, la sua saggiezza, il suo amore, la sua intelligenza, la sua percezione di Dio, il suo comportamento, tutto. Lui è il
vero rappresentante dei profeti, il più alto elemento a realizzazione d’amore e intelligenza.

L’uomo è il più onorevole di tutta la creazione

È uno dei suoi principi. L’eseltato Mevlana ha abbracciato quelli di ogni lingua, fede e razza e colore; lui è il simbolo di amore, pace, fraternità e tolleranza.

Il Sema (La Cerimonia Turbinante) – Un Viaggio Spirituale

Il flautista, batterista, i cantanti e il coro costruiscono un ensemble che si chiama ‘Mutrip’. Il mutrip prende posto nella parte anteriore della camera di Sema. Dietro il mutrip stanno i dervisci e il naat-i serif è recitato dal cantante. Quest’opera di cui la notazione musicale è stata composta da Itri, loda il profeta Mohammed. Dopo il Naat-i Serif arriva la voce del tamburo che rappresenta il comando Divino ‘Sii’. Dopo questo un’improvvizzazione di flauto. Il flauto rappresenta l’anima data all’universo. Quando l’improvvizzazione finisce, i dervisci si inchinano l’un l’altro davanti al posto fatto di pelle di pecora riconoscendo il centro della Verita Divina che esiste nel cuore di ognuno. I semazeni si tolgono i mantelli e cominciano a girare. Questo rappresenta la nascita dell’umanità.

Il semazeno veste un costume speciale che indica la morte dell’ego. Il sikke è un cappello alto di colore terra e simboleggia la pietra della tomba dell’ego. Il hirka è un mantello lungo e nero che simboleggia la sua tomba. Il tennure è una gonna lunga che descrive il lenzuolo funebre. Quando i dervisci entrano al circolo le loro braccia sono incrociate sul petto. In questa posizione assomigliano al numero uno significando l’Unità di Dio. Durante il sema le loro braccia sono estese con la mano destra aperta verso l’altro, e la mano sinistra girata giù. Il significato di questo è:

Da Dio riceviamo, all’uomo offriamo; non teniamo niente per noi stessi. Proprio come la luna e i pianeti orbitano sia intorno al loro assi che intorno al sole, i semazeni orbitano mentre circolano la camera. Il sema è una media per l’uomo per arrivare alla Verità Divina. E una ebrezza dell’anima.

Durante il primo ciclo del sema i dervisci osservano tutti i mondi. Così raggiungono la grandezza e maestosità di Dio. Gli amanti si liberano dai dubbi e testimoniano la loro fede nell’Unità di Dio. Durante il secondo ciclo la loro intera esistenza è dissolta dentro questa Unità Divina. Durante il terzo ciclo gli amanti si purificano e raggiungono il livello di maturità. Durante il quarto ciclo arrivano allo svincolo dell’inesistenza entro l’esistenza divina.

La cerimonia finisce con la voce solitaria del flauto e una lettura dal Korano. E così il viaggio finisce. Però in realtà questa era solo una face nel viaggio spirituale che continua ogni minuto delle vite dei seguaci dell’Eseltato Mevlana, di tutti quelli che seguono la via dell’amore, di tutti quelli che cercano il Divino entro se stessi. Nelle parole di Mevlana:

Se entri il Sema, abbandonerai tutti e due i mondi:

il mondo del Sema è fuori da tutti e due i mondi.

 

Durata Totale dello Spettacolo: 1 Ora

Prima Meta: Concerto di Musica Sufi

Seconda Meta: La Cerimonia Turbinante

Si prega di mantenere il silenzio durante lo spettacolo.

La fotografia non è permessa.

Attualità Dic 13, 2011
No Responses to “Il Rituale dei Dervisci Rotanti (Sema)”

Leave a Reply