TOUR BLU


View Tour Blu in a larger map

Il TOUR BLU vi farà scoprire alcuni dei luoghi più affascinanti di Istanbul, situati nella parte moderna e antica della città. Visiteremo la splendida Moschea di Rustem Pascià, il sublime Palazzo Dolmabahce, l’ultima dimora dei sultani, il coloratissimo Bazar delle Spezie e la folkloristica Strada degli Artigiani (Tahtakale). Inoltre, nel corso di una indimenticabile crociera sul Bosforo, ammireremo i panorami stupendi di Istanbul vista dal mare.

Highlights

  • Palazzo Dolmabahce (chiuso lunedì e giovedì)
  • Crociera sul Bosforo
  • Moschea di Rustem Pascià
  • Strada degli Artigiani
  • Bazar delle Spezie

Durata: 6 h ca.
Inclusi: servizio guida
Non inclusi: biglietti d’ingresso, trasporto, pranzo

ITINERARIO

Il PALAZZO DOLMABAHCE (Dolmabahçe Sarayı) fu costruito per ordine del trentunesimo sultano ottomano, Abdülmecid, fra il 1843 e il 1856. L’edificio fonde gli stili architettonici europei, barocco, rococò e neo-classico, con  gli elementi tradizionali dell’arte e della cultura ottomana.

La sua struttura è strettamente legata alla tradizione cortigiana ed alle particolarità della casa turca. Con una superficie di 15 acri, è il più grande edificio monoblocco della Turchia. Il palazzo si sviluppa su due piani, a cui si aggiungono un piano sotterraneo e gli attici. È composto da 285 camere, 44 sale, 64 bagni e 6 bagni turchi.

Tra il 1856 e il 1924, anno della dissoluzione del califfato, sei sultani e l’ultimo califfo Abdülmecid Efendi sono vissuti qui. In seguito, con una legge entrata in vigore il 3 marzo 1924, il palazzo è divenuto proprietà della Repubblica Turca. Fra il 1927 e il 1949 il palazzo è stato usato come ufficio presidenziale. Mustafa Kemal Atatürk ha svolto in questa residenza parte dei suoi importanti studi e vi ha anche trascorso gli ultimi giorni della sua vita. Nel 1984 è stato trasformato in museo ed è stato aperto regolarmente alle visite.

La visita è suddivisa in quattro parti, il Selamlık, l’Harem, il Museo degli Orologi e il Padiglione di Vetro.

Orario di apertura: 9 – 16. Chiuso il lunedì e il giovedì


Ortakoy_Tour_BosforoNel corso di un’indimenticabile CROCIERA SUL  BOSFORO, potrete ammirare da una prospettiva unica i meravigliosi panorami della città e i magnifici colori del mare e del cielo che si fondono tra loro.
Lo Stretto del Bosforo separa i continenti europeo ed asiatico. Largo dai 700 ai 3.700 metri e lungo ben 30 km, si tratta dello “stretto più stretto” del mondo in cui si svolge la navigazione internazionale. Sulle sue sponde si alternano bellissime costruzioni: palazzi, moschee, fortezze, yalı (le tradizionali residenze aristocratiche in legno) e due superbi ponti.
Il traghetto parte dal molo di Eminonu e arriva fino al primo ponte sul Bosforo, prima di ritornare ad Eminonu compiendo un percorso circolare. La crociera dura circa 1,5 ore.


rustem_pasha_mosque_bosphorus_tourLa MOSCHEA DI RUSTEM PASCIÀ fu costruita tra il 1561 e il 1563 dall’architetto Sinan in onore del Gran Visir del sultano Solimano il Magnifico. Rüstem Pascià, di origine bosniaca, si trasferì già in tenera età a Istanbul dove fece una brillante carriera militare. Fu Gran Visir dell’impero in due periodi, dal 1551 al 1553 e dal 1555 al 1561, anno della sua morte. Nel corso della sua vita Rustem Pascià accumulò grandi ricchezze e conquistò il rispetto e la fiducia del sultano, tanto da sposarne una delle figlie, la principessa Mihrimah.
Pur essendo meno grande e imponente delle moschee imperiali, questa moschea è molto raffinata ed affascinante. Sorge su un’alta terrazza costruita al di sopra di un complesso di negozi voltati e magazzini, alla quale si accede tramite due strette scale. Questa soluzione fa sì che l’edificio sia isolato dal trambusto di una delle zone più trafficate della città. Per mancanza di spazio, la moschea non è dotata di un cortile esterno, per cui la fontana per le abluzioni rituali si trova al livello stradale, presso una delle due scale.
La struttura è caratterizzata da un doppio porticato con cinque campate cupolate. La particolarità della moschea di Rustem Pascià sono sicuramente le meravigliose maioliche di Iznik del XVI secolo, che decorano riccamente sia l’interno sia l’esterno dell’edificio. Queste decorazioni, dei veri e propri capolavori, presentano una grande varietà di motivi floreali e geometrici di sublime fattura.


Con oltre 600 anni di vita, il BAZAR DI TAHTAKALE è il mercato più antico di tutta la Turchia. Sin dalla conquista ottomana, questa lunga e stretta strada ospita due file di negozi uno attaccato all’altro. In queste botteghe sono in vendita tantissimi prodotti artigianali: utensili da cucina, tessuti, vestiti, lampade, oggetti in legno, cesti in vimini, servizi da té, ferramenta ecc.
E’ uno dei rari posti di Istanbul che sono cambiati relativamente poco dall’epoca ottomana. Camminando fianco a fianco con la folla di acquirenti – la maggior parte appartenenti alla classe lavoratrice – sentirete la vitalità della città e vi farete un’idea della vita quotidiana degli abitanti di Istanbul. La maggior  parte degli edifici sono abbastanza malandati, in quanto si tratta di edifici originali centenari, che gli artigiani attuali hanno ereditato dai propri antenati.


Il BAZAR DELLE SPEZIE è il secondo mercato coperto più grande di Istanbul, dopo il Gran Bazar. Questo mercato è noto anche come “Bazar Egiziano” per il fatto che fu costruito con le tasse provenienti dall’Egitto, a quel tempo una provincia ottomana. L’edificio fu completato nel 1660 come parte integrante del complesso della vicina Moschea Nuova. Infatti, anticamente, gli introiti degli affitti dei negozi erano destinati a coprire le spese di gestione della moschea. In origine questo bazar era riservato al commercio delle spezie, oggi invece,  sotto  le sue 88 volte, sono in vendita molti altri prodotti: souvenir, dolciumi, caviale, caffé, lampade, ceramiche, servizi da té, utensili da cucina e molto altro.


 

I NOSTRI TOUR, TOUR DI ISTANBUL Mar 28, 2012
No Responses to “TOUR BLU”

Leave a Reply